RIVEDI L'EVENTO DI MILANO: 2 Giugno, Teatro Nuovo, Piazza San Babila | Milano


VEDI LE IMMAGINI    VEDI IL VIDEO

 

 

 

"A tutti gli uomini liberi e forti, che in questa grave ora sentono alto il dovere di cooperare ai fini supremi della patria, senza pregiudizi né preconcetti, facciamo appello perché uniti insieme propugnino nella loro interezza gli ideali di giustizia e di libertà… A tutti gli uomini moralmente liberi e socialmente evoluti… facciamo appello e domandiamo l'adesione al nostro programma."

Don Luigi Sturzo

"Lasciate che i vostri figli crescano alti e, se capaci, alcuni più alti degli altri."

Margaret Thatcher

"Non ci può essere libertà se non c'è libertà economica"

Ronald Reagan

"Essere liberale oggi significa saper essere conservatore, quando si tratta di difendere libertà già acquisite, e radicale, quando si tratta di conquistare spazi di libertà ancora negati. Reazionario per recuperare libertà che sono andate smarrite, rivoluzionario quando la conquista della libertà non lascia spazio ad al altrettante alternative. E progressista sempre, perché senza libertà non c’è progresso. "

Antonio Martino

"I governi diventano liberali solo quando vi sono costretti dai cittadini."

Ludwig von Mises

"La miseria e la grandezza dello Stato moderno si gioca, in larga parte, nella perenne contesa fra lo Stato che cerca di spremere i cittadini per avere le risorse di cui ha bisogno, e questi che gli resistono, o che almeno cercano di difendersi."

Gianfranco Miglio

"Deve sempre il cittadino - seppure per un istante e in minimo grado - abbandonare la propria coscienza nelle mani del legislatore? E allora perché ha una coscienza?"

Henry David Thoreau

"Res publica, la cosa pubblica. Chiunque si interessi alla cosa pubblica può definirsi repubblicano."

Pierre-Joseph Proudhon

"Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non fate nulla per cambiarla."

Martin Luther King

"Molte coscienze inquiete sono oggi in crisi, in una crisi dolorosa, perché per esse i partiti non hanno rispettato la verità, non hanno avuto tolleranza e hanno in qualche modo tradito gli stessi ideali dai quali erano nati."

Adriano Olivetti

"Il Vero Conservatore si guarderà bene dal confondersi con i reazionari, i retrogradi, i tradizionalisti, i nostalgici; perché il Vero Conservatore intende 'continuare mantendendo', e non tornare indietro e rifare esperienze fallite. Il Vero Conservatore sa che a problemi nuovi occorrono risposte nuove, ispirate a principii permanenti."

Giuseppe Prezzolini